“Nostos”: Estemporanee intorno all’”Ulisse” dantesco nel nuovo lavoro degli Es Nova

Nostos

La voce è uno strumento. Uno strumento melodico ma anche uno strumento in grado di produrre ritmi, rumori, parole, sussurri… Ogni linea vocale costruita su melodie, su ritmi, rumori, parole e sussurri può poi sovrapporsi, può intrecciarsi, può giocare con le altre linee, inseguendosi, afferrandosi poi lasciandosi andare a nuovi giochi.
La voce è anche veicolo su cui viaggiano le emozioni. Luci ed ombre si alternano tra le linee vocali per evidenziare di volta in volta le silenziose attese colme d’inquietudine o le divagazioni, le nenie e i racconti sonori, gli sbalzi d’umore e le estasi sublimi.
Ed è proprio il viaggio intorno alle infinite possibilità di questo prezioso strumento, a partire da ispirazioni provenienti dall’”Ulisse” dantesco, ad essere al centro del nuovo album degli Es Nova, non a caso intitolato “Nostos“.

Nostos” rappresenta quello che è il vero senso del viaggio stesso, ovvero non tanto il raggiungimento della meta quanto l’esperienza del percorso, la ricerca: andare alla scoperta di sensazioni nuove, da cui lasciarsi travolgere come da un mare in tempesta, o di sensazioni antiche, da riscoprire al chiarore di nuove lune, di fronte a nuovi orizzonti.

La sperimentazione artistica degli Es Nova prosegue quindi con questo nuovo viaggio fino ai confini della voce umana ma che in realtà è un viaggio di ritorno alla propria essenza più intima, nascosta nelle profondità dell’inconscio e lì custodita sin da epoche remotissime. Si affronteranno tormente e a volte potrà capitare anche di perdersi ma alla fine, ovunque si giungerà, sarà per specchiarsi di fronte ad un nuovo sé. Perché, come dice Anne Carson “l’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna cambiato”.

Line up:
Pietro Conversano – voce
Erica Agostini – voce
Nicola Rosti – sounds

Prodotto da: Nicola Rosti presso Duna Studio (RA) – 26-27 Maggio 2017

Registrato, missato in tempo reale e masterizzato, direttamente su registratore analogico 2 tracce, da Ivano “Kafka” Giovedì e Nicola Rosti.

Le tracce del lavoro raccolgono sessioni estemporanee intorno alla poetica dell’”Ulisse” dantesco, testimoniando una evoluzione che dal suono diviene parola poetica.

Link utili:

Sito ufficiale: http://www.esnova.it

Facebook official page: https://www.facebook.com/musicartvisualesnova

Related posts

Rispondi