Ne Obliviscaris “URN”: Il virtuosismo compositivo al servizio del metal estremo (Review: Ktulu)

Ne Obliviscaris URN Il virtuosismo compositivo al servizio del metal estremo (Review Ktulu)

I Ne Obliviscaris ci hanno abituato fin troppo bene. Dopo “Portal Of I“, “Citadel” ed i due EP “Hiraeth” e “Sarabande To Nihil” non ci si può aspettare un lavoro mediocre da loro. La grande forza dei NeO risiede nelle composizioni virtuose, miste ad un grande lavoro sulle melodie, le quali si incastrano alla perfezione sia tra loro, che con la magia eterea creata dalla voce di Tim Charles ed il suo violino, utilizzato sempre con parsimonia e mai a caso. Le parti più estreme dei brani nascondono sempre quel…

Read More

Aleksi Susi “That Ship is Still Waiting”: Sale sulla nave del cambiamento | (Review: Pier-X)

Aleksi Susi That Ship is Still Waiting Sale sulla nave del cambiamento (Review Pier-X)

“That Ship is Still Waiting” – “Una sorpresa dunque questo disco, tanto lontano da quanto fatto sinora quanto affascinate e coinvolgente. Tre brani tirati e nemmeno troppo estesi; una collana di sole tre perle ma di un chiarore accecante, che con un sound minimal-chic e lasciatemi dire, una semplicità disarmante, si insinua prima nella pelle del collo alla quale è stata allacciata, poi nei muscoli, nel sangue e nel sistema nervoso fino a causare dipendenza.” “That Ship is Still Waiting” – “This record is a surprise. Very different from what…

Read More

Modena City Ramblers “Mani come rami, ai piedi radici”: i MCR ci sanno ancora fare | (Review: Francesco952)

Modena City Ramblers Mani come rami, ai piedi radici Review Francesco952

“L’utopia è rimasta, la gente è cambiata la risposta ora è più complicata” è un pezzo di una delle canzoni più famose dei MCR (mia dolce rivoluzionaria) che potrebbe descrivere l’impatto dell’ultimo album della band folk rock modenese: la giusta ma complicata risposta per una difficile domanda da parte dei fan. A quattro anni di distanza dal loro ultimo album con inediti, i Modena City Ramblers sono tornati con un nuovo album rilasciato il 10 marzo scorso: “Mani come rami, ai piedi radici“. Questo nuovo lavoro dei Modena presenta, inoltre,…

Read More

BÖNEYARD “Below Mediocrity”: Non è con un titolo accattivante che si fa un buon disco | (Review: Ktulu)

Böneyard Below Mediocrity Review

I Böneyard sono un gruppo Black/Thrash ‘N’ Roll nato nel 2015. Il titolo del loro primo Ep “Below Mediocrity” mette in guardia l’ascoltatore, creando aspettative in un disco che lascerà sorpresi o che quanto meno non vada al di sotto della mediocrità. L’artwork colpisce sin dall’inizio, ed è fra le poche cose che ho apprezzato in questo lavoro della band greca. Chiarissimi sono i riferimenti alle band alle quali si ispirano, ovvero: i Metallica di “Kill em All” e dei primi EP, i Motörhead, padri dello speed metal, e i…

Read More

Black Cult “Cathedral Of The Black Cult”: Quando la ripetizione incide sulla qualità | (Review: Mystisk Død)

Black Cult Cathedral Of The Black Cult Quando la ripetizione incide sulla qualità (Review Mystisk Død)

Direttamente dalla Croazia, i Black Cult sono un progetto Black Metal formato nel 2013 da Insanus

Read More

Dream Theater “Metropolis Pt.2: Scenes From A Memory”: “Ipnosi Prog”… l’ispezione di un capolavoro | (Review: Ktulu)

Metropolis Pt.2 Scenes From A Memory Review

“Metropolis Pt.2: Scenes From A Memory” è uno dei dischi ai quali sono più legato, con cui son

Read More

Linkin Park “Hybrid Theory”: L’eredità Ibrida di Chester Bennington | (Review: Mystisk Død)

Hybrid Theory

Hybrid Theory è, nella storia del gruppo, nell’olimpo come uno dei lavori più rappresentativi del

Read More

Gathering Darkness “The Heat Of A Dying Sun”: Un disco da consigliare | (Review: Nolèg)

The Heat Of A Dying Sun

I Gathering Darkness nascono nell’estate del 1998 a Santander (Cantabria). Musicalmente orientati

Read More

Divine Weep “Tears Of The Ages”: Analogie tra band | (Review: Nolèg)

Tears Of The Ages

I Divine Weep sono una band Heavy/power metal polacca, nata a metà anni ’90, che, diversamente da

Read More

Mind Enemies “Revenge”: Un disco da scoprire | (Review: Nolèg)

Revenge

I Mind Enemies nascono nel marzo del 2011 come progetto solista di Giuseppe

Read More